Il Covid impone una nuova chiusura

Il DPCM emanato dal Governo domenica 25 ottobre ha disposto una nuova chiusura per teatri, cinema, sale da concerto. La cultura aveva ricominciato a respirare con grande fatica nei mesi estivi. Mesi trascorsi a cercare modalità e soluzioni organizzative per riprendere in sicurezza le nostre attività. Un impegno andato a buon fine. Avevamo ripreso i laboratori. Quello rivolto ai bambini e alle bambine (appena appena in tempo per festeggiare venerdì 23 ottobre il maestro Rodari), quello rivolto ai giovani e anche quello rivolto agli adulti. Avevamo insomma riallacciato i fili interrotti se pur in altre condizioni ma in rigorosa e prudente sicurezza, nell’interesse comune. Avevamo riaperto il sipario con “Anna Cappelli” diretto e interpretato da Carlo Massari. Abbiamo dovuto richiuderlo in attesa di tempi migliori, più sicuri. “Il sadico del villaggio” previsto il 14 novembre di e con Maurizio Cardillo dovrà tacere ancora un po’ e rinviare il suo monologo frizzante dedicato al grande Marcello Marchesi. Speriamo di poterlo riprogrammare a dicembre, Covid permettendo. Insomma tutto sospeso di nuovo. Ma noi continuiamo a riorganizzarci per potervi rivedere in sala a sipario aperto.